lunedì 22 giugno 2009

Expo Marsala

Baloo, 1° ecc. in classe giovani, BOB a Marsala. 

mercoledì 17 giugno 2009

L'obedience

L’obedience è un attività cinofilo sportiva riconosciuta dalla Federazione Cinologica Intenazionale di cui fa parte anche l’Enci ( Ente nazionale della Cinofilia Italiana).
L’obedience nasce inizialmente dopo la guerra per consentire ai cani impiegati durante il conflitto e che venivano per esempio mandati dietro le linee nemiche come porta ordini di continuare ad esercitarsi in un determinato tipo di lavoro. 
Questo sport, si divide in diverse classi, a seconda delle difficoltà: classe debuttanti, classe 1, classe 2, classe 3, e prevede anche il conseguimento del CAC cioè del certificato di attitudine al Campionato Italiano di Obedience. 
E’ uno sport che può essere praticato da tutti, anche dai meno giovani, unica indicazione è l’avere una grande passione e un grande amore per i nostri più fedeli amici. 
La difficoltà sta soprattutto nel fatto di avere un cane concentrato sul conduttore durante tutte le fasi della gara, anche in presenza di un certo numero di disturbi. 
Essenziale è dunque lavorare molto sulla concentrazione del cane, abituandolo gradualmente alla presenza di disturbi che possono minare la sua concentrazione. 
Un rumore improvviso, persone che parlano, cani che passano, o che stanno nelle sue vicinanze come nel caso del siedi – resta e nel terra- resta della classe 2 dove i cani saranno lasciati liberi sul posto un accanto all’altro per rispettivamente 1 e 2 minuti lontani dalla vista del conduttore. 
L’obedience è uno sport che presuppone un grande rapporto di fiducia tra cane e conduttore, che li porta a collaborare e che porta il cane ad eseguire determinati esercizi anche a distanza . 
E’ uno sport che non prevede l’uso di metodi coercitivi per l’insegnamento dei comandi, ma le tecniche di addestramento sono di tipo gentile.
 Gli esercizi da eseguire sono in linea di massima quelli di obbedienza, ma con un alto livello di difficoltà, e di precisione. 
Un interessane esercizio per esempio è la cosiddetta discriminazione degli odori, dove il cane deve scegliere tra quattro piccoli oggetti in legno, il solo che noi abbiamo toccato, e riportarlo. 
Vi sono tante bellissime performance che il cane deve compiere, per tutti i gusti, e non credo sia necessario spiegarvi quanto lavoro e quanta passione vi sia dietro l’esecuzione di ogni esercizio. 
Senza contare tutti i sacrifici e i km che i binomi cani – conduttori, fanno per andare a partecipare alle gare, per il solo gusto della competizione, dello sport. 
Inoltre bisogna certamente riconoscere la bellezza del rapporto che si viene a creare tra i competitori, dove nessuno disturba l’esecuzione dell’altro, e dove alla fine della competizione il vincitore riceve i sinceri complimenti degli altri partecipanti, come dovrebbe sempre essere in ogni competizione sportiva. 
Purtroppo ancora oggi in Italia l’obedience è uno sport praticato da pochi, soprattutto nel nord.
Questo mio articolo ha il solo scopo di portare a conoscenza di quanti avranno la bontà di leggermi dell’esistenza di questo bellissimo sport, nella speranza che qualcuno abbia la curiosità di scoprire qualcosa di più, e chissà, diventare magari anche lui uno di quei pazzi che si sciroppano centinaia di km per andare a partecipare ad una competizione cinofilo sportiva chiamata obedience. 
Chi volesse saperne di più può consultare il sito web Italiano dell’obedience: www.obedience.it

lunedì 8 giugno 2009

L'obedience anche in Sicilia

Finalmente, dopo lunga attesa, la disciplina cinofilo sportiva dell'obedience sbarca anche in Sicilia con la gara ufficiale Enci che si terrà a Barcellona il 12 Luglio 2009.  Grande merito va all'associazione " obedience dog society" di Barcellona, che con grande impegno e sfidando mille difficoltà è riuscita nell'intento di portare anche in Sicilia una gara Enci. Il mio personale ringraziamento va all'associazione per l'impegno profuso nel tentativo di divulgare anche da noi questo bellissimo sport cinofilo.

Esposizione Nazionale Caltanissetta

Grande ritorno sul ring di Fata dopo il conseguimento del titolo di Campionessa Italiana. 1^ Ecc. BOB e BOG 3 alla expo nazionale di Caltanissetta!